2 agosto 2009

L'ordine dei giornalisti

Metà della pagina 43 del Corriere della Sera di oggi riporta una notizia che non trova riscontro in nessun'altra parte del mondo.
Secondo il quotidiano gli White Stripes si sarebbero sciolti!
E pensare che lo "scoop", dedotto da Sandra Cesarale (e "un pochino" enfatizzato dal titolo a sei colonne), proviene dall'intervista ai Dead Weather di Q. L'avevo letta e non me n'ero neppure accorto.

22 commenti:

Il Grande Favollo ha detto...

Basta vedere come sono architettati i telegiornali italiani, per capire la totale inutilità e malafede dei giornalisti italiani, pronti a dare il culo alle maggioranze di turno, pur di mantenere l'ufficio con l'aria condizionata a Saxa Rubra

onan ha detto...

Non era mia intenzione buttarla in politica.
Mi chiedevo solo cosa comporterebbe un errore del genere in qualsiasi altra sezione del giornale. Ma è una domanda che mi faccio da sempre.

chiarina ha detto...

Ma cazzo è una follia! Come si fa a mettere un titolo del genere???? Appunto, da licenziare il giorno dopo. Sono basita.

onan ha detto...

chiarina: eppure è proprio così. Ma sembra non ci abbia fatto caso o non interessi nessuno.

dario ha detto...

vabbè, onan, da sempre nella stragrande maggioranza dei casi la stampa generalista tratta le notizi musicali con superficialità e - come in questo caso - disattenzione. semplicemente in quel contesto editoriale sono argomenti che non hanno peso. certo, sarebbe meglio evitare di parlarne anzichè farlo a casaccio, chissà con quali motivazioni, poi.

Joyello ha detto...

Ora scrivo al Corriere e chiedo che assumano ME.
Scrivo male come la Cesarale, ma almeno non mi invento le notizie :-)

reboman ha detto...

Non è solo per la musica purtroppo. Da sempre sui quotidiani quando leggo una notizia su un argomento su cui sono preparato, ad esempio la mia professione, riscontro sempre un sacco di sciocchezze. Ho fatto un check in giro ed è così per molte persone. In questi giorni ad esempio è chiaro che per molti giornalisti la RU486 e la pillola del giorno dopo sono la stessa cosa....

onan ha detto...

dario: sì, ma è il titolo a sei colonne e la mezza paginata che fanno una certa impressione.

joyello: sì, scrivi a Ferruccio dai. Si sa mai che...

reboman: hai ragione, forse è solo una questione di comptenze. Però per il maggiore quotidiano italiano quella degli Spettacoli è storicamente la sezione debole. E se Feruccio continua pensare (non credo) che tanto ai suoi lettori non interessa, non vedo perchè riempire mezza pagina con un titolo falso.

Anonimo ha detto...

Beh forse i White Stripes si sono sciolti...per il caldo.

Joyello ha detto...

usando le parole del post più quelle di qualche commento, ho scritto alla redazione. Cesarale (in persoon, wow!) mi ha risposto:

Gentile lettore,
ma l'articolo l'ha letto sul serio? Credo di no, altrimenti avrebbe notato che
in cima al pezzo c'è scritto (testuale): "Parole che sembrano profetizzare la
fine dei White Stripes, anche se poi, lo stesso Jack ha annunciato un nuovo
album con Meg: il lavoro sarà pubblicato nel 2010". Mi sembra ovvio che l'addio
di cui si parla nel titolo è soltanto temporaneo. Forse altre persone non
seguono alacremente come lei "le vicende dei divi del rock" ma l'articolo lo
hanno letto tutto e con attenzione.
Accetto sempre le critiche ma quando vengono mosse con precisione e,
soprattutto, senza toni aggressivi e accusatori. In fondo tutti possiamo
sbagliare, no? Anche lei.
Cordiali saluti
Sandra Cesarale

onan ha detto...

Joyello: ti chiedo cortesemente di far sapere alla gentile Sandra Cesarale che l'articolo è stato letto con attenzione, in partcolare riguardo la sua deduzione subito dopo contraddetta. Ma che sostenere "mi sembra ovvio che l'addio di cui si parla nel titolo è soltanto temporaneo" è una forzatura per niente male (in particolare a 6 colonne).

Joyello ha detto...

Guarda, le stavo rispondendo dicendole più o meno le stesse cose che dici tu (Addio temporaneo è da annali degli strafalcioni!)... poi ho rinunciato.
Dare troppa importanza a gente con QUESTA coda di paglia significa sprecare tempo. Ed io preferisco sempre conservarlo (il tempo) per fare cose più iteressanti :)

chiarina ha detto...

ciao joyello, ma dove l'hai trovata la mail di quella? l'ho cercata ma non l'ho trovata... ho scritto al corriere ma ovviamente non mi hanno risposto.

onan ha detto...

Si Joyello dacci l'email per cortesia. O almeno facci sapere se ci legge: non sappiamo se hai linkato il post.

roby ha detto...

@joyello:
"toni aggressivi e accusatori".

Più che la mail, cosa le hai scritto?

Joyello ha detto...

Allora:
Ho scritto alla redazione usando il formatino che c'è nel sito alla voce "Contatti". Essendo obbligatorio scrivere il proprio indirizzo email, mi hanno risposto. Quello che ho scritto, come dicevo era una mail con le parole di onan delle quali mi sono indebitamente appropriato. Per la precisione ecco il testo che ho inviato (vedrete che toni accusatori. da farmi causa!) :-)

---

Salve,
Metà della pagina 43 del Corriere di oggi riporta una notizia che non trova
riscontro in nessun'altra parte del mondo.
Secondo il quotidiano gli White Stripes si sarebbero sciolti!
E pensare che lo "scoop", dedotto da Sandra Cesarale (enfatizzato dal titolo a
sei colonne), proviene dall'intervista ai Dead Weather di Q. in cui non si fa
menzione dello scioglimento della band.
Io sono un appassionato di musica e l'ho notato a differenza di coloro che,
magari, non seguono così alacremente le vicende dei divi del rock ma, mi sono
chiesto cosa comporterebbe un errore del genere in qualsiasi altra sezione del
giornale. La risposta, ovviamente, la lascio a voi.
Joyello Triolo

---

La risposta che ho ricevuto (o meglio che ha ricevuto onan) l'avete letta nell'altro commento :)

onan ha detto...

Joyello: sii così gentile da fare un reply all'email ricevuta con il link al mio post. Grazie.
http://onanrecords.blogspot.com/2009/08/lordine-dei-giornalisti.html

joyello ha detto...

fatto.

chiarina ha detto...

La tua mi sembrava una mail fin troppo equilibrata, toni accusatori?? Coda di paglia a go go! Tra l'altro anche nel sottotilo della'rticolo c'era scritto qualcosa come "rivoluzione la band si scioglie" o qualcosa del genere. Non riesco a ritrovare l'articolo, magari si sono resi conto e l'hanno tolto dalla rete per decenza.

Comunque è non c'è bisogno di essere appassionati di musica per rimanere basiti davanti a un titolo e sottotiolo del genere. Però bisogna dire, in difesa della Cesarale, che i titoli non li scelgono MAI i giornalisti. Anche se lei sarebbe comq dovuta scusare.

onan ha detto...

Joyello: grazie

chiarina: nella versione cartacea (online non sono mai riuscito a trovarla) il sopra titolo diceva proprio rivoluzione: gli White Stripes si sciolgono.
È evidente che il problema poteva essere in particolare dei titolatori. Nel post parlo Infatti del titolo.
Spiace che la signora Cesarale, con cui non abbiamo il piacere di poter conversare, anzichè preoccuparsi di sostenere la sua azzardata e contraddetta deduzione si spinga addirittura a giustificare un titolo del genere.
Che sarebbe un po' come se ci fosse stato scritto a sei colonne: "Chiude il celebre Harry's Bar". Per poi scoprire nell'articolo che trattasi solo di ferie.

Joyello ha detto...

On line è qui: http://archiviostorico.corriere.it/2009/agosto/02/White_Stripes_addio_Jack_Meg_co_9_090802067.shtml

onan ha detto...

Joyello: linkato, grazie.