18 gennaio 2009

Higher Ground

Al concerto per l'insediamento di Obama, quando è toccato a Stevie Wonder, neopresidente e famiglia si sono alzati in piedi a ballare.
E' la prima volta che vedo un uomo politico fare questo in modo sentito e credibile.

9 commenti:

zen ha detto...

bello vedere finalmente un "uomo" e non un fantoccio a governare il paese più potente del mondo...

Lucien ha detto...

Questo almeno non è un politico imbalsamato e neanche finto come il nostro.

Joyello ha detto...

Beh, anche perché se Steveland ci si mette d'impegno, è davvero difficile stare fermi! A meno che tu non sia Bush ;)

goodnight ha detto...

Da DeMichelis a LaRussa abbiamo una lunga tradizione di politici "dancer". Forse meno credibili, ma molto sentiti.
Non ho visto niente di più di quello che ho visto qui: non so perchè, forse per i cappotti ed i guanti, ma a me è venuto in mente questo...

http://spazioalfa.blogspot.com/2009/01/di-tutto-di-pi.html

leo ha detto...

Questa è la confezione. Giustamente il packaging deve essere seducente ed il messaggio necessariamente forte. Adesso scartiamo e stiamo a vedere il contenuto

onan ha detto...

goodnight: sì ecco La Russa si sarebbe certamente messo a ballare. Ma sarebbe stato scomposto. Il contrario di Obama.
In realtà quello che mi ha colpito in tv non è stata la sua scioltezza o le sue contenutissime movenze, ma il senso della partecipazione.

leo ha detto...

A proposito del vero motivo per cui siamo contenti che inizia l'Obamashow, ve lo vedete W di Stone stasera su La7?

onan ha detto...

leo: sinceramente quello non è il vero motivo per cui sono felice di Obama di presidente. C'è immensamente di più.
Comunque sì, certo che stasera mi guardo W.

stu ha detto...

Tutti contenti per l'avvicendamendo,me compreso.Ma non poteva iniziare peggio,con nani e ballerine e milioni buttati mentre il paese è in crisi nera...bah.