17 maggio 2009

Scioccante

Fosse accaduto da noi saremmo tutti a dire che siamo i soliti bacchettoni alla periferia dell'impero. In Gran Bretagna le più grandi catene di supermercati (Sainsbury's, Tesco, Asda e Morrisons) si sono rifiutate di esporre sugli scaffali la copertina del disco dei Manic Street Preachers.
Il dipinto di Jenny Saville è considerato troppo disturbante e offensivo.
Lo chiedo sinceramente: ma per chi e perchè?

9 commenti:

r. ha detto...

E' sottile.
Il bambino potrebbe sembrare picchiato a sangue.
Da noi probabilmente un sacco di gente ci si sarebbe masturbata sopra.

chiarina ha detto...

vabbuò ma la gente che compra i cd alla sainsbury o alla tesco non fa proprio testo no?!!!! ciao onan!

ale ha detto...

Vabbé. Mi consolo allora, pensando che pure nella grande GB succede ciò che quotidianamente accade nella remota provincia italiana. Il supermercato è IL LUOGO dei bimbi felici: sui cereali, sulle merendine al cioccolato, nelle confezioni di gelato. E urlanti fra le corsie dei giocattoli. Vorrai mica che le carte di credito di colorate mamme cotonate vengano disturbate da un eccesso di realtà?!

onan ha detto...

r. quindi dici che neanche all'Esselunga...

chiarina: forse non fa testo, ma contribuisce, credo in particolare dopo la crisi dei Woolworths, ad insediare o meno le posizioni di classifica dei Lady Gaga o Green Day di turno.

ale: sì, credo sia proprio così e consola non poco. Oltre a far riflettere sul valore disturbante che la pittura manterrebbe rispetto ad altre forme espressive.

Lucien ha detto...

Ma che siamo tornati indietro di 40, ma che dico 50 anni? Demenziale!

disorder ha detto...

Ma Lady GaGa, se sta sulla copertina del suo disco con una sua foto, non è altrettanto disturbante?

alfa ha detto...

forse perché sono degli idioti?

dario ha detto...

tutto ciò è molto rock, me ne compiaccio.

d.

PB ha detto...

l'unica cosa disturbante è la bellezza del dipinto. (e anche il disco merita, son felice.)
ciao

pb