5 marzo 2009

The Reader

Pazienza per quelle brutte scene della vasca. Poi arrivano le audiocassette. Kate Winslet è bravissima. La storia è forte e complessa (mai visto trattare con rispetto un Olocausto in cui una sopravvissuta possa essere antipatica e una carceriera sensibile?). C'è anche il grande Bruno Ganz. L'unico buon film con statuetta importante visto sinora.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Beh The Millionaire è un bel film. Non da 8 oscar magari, ma bello.

Triolocaust

onan ha detto...

Anche The Reader non è un film eccezionale ma The Millionaire è uno dei film più sopravvalutati di tutti i tempi.
http://onanrecords.blogspot.com/search?q=millionaire

Valido ha detto...

Hahahahahaha ho visto The Reader proprio oggi, per la prima mezzora ho riso come un cretino, poi mi sono addormentato :)

onan ha detto...

Il film è stato pur sempre coprodotto da Minghella e quella prima mezz'ora della "vasca" pare un omaggio. :)

ilgmk ha detto...

Concordo in pieno. La prima parte è ripetitiva e non pare riuscita, ma poi si capisce che tutto era necessario per l'equilibrio complessivo del film. Mi è piaciuto.
"Millionaire" è caruccio, ma si vede che quest'anno era di moda l'India per la Academy.
x Valido: io quando son andato a vedere un altro film di Daldry, "The Hours", mi son addormentato. Pensavo fosse perchè era una palla. Poi l'ho rivisto su Sky a casa, in tutta calma, e mi è piaciuto. Indi per cui...