23 ottobre 2008

Dubbi

Ma non sarà mica frocio anche Borghezio?

12 commenti:

Anonimo ha detto...

Di sicuro Onan, non è una novità il legame strettissimo tra ideologie di destra e omosessualità, già lo aveva intuito Luchino Visconti e pure con Freud in ambito psicoanalitico l'omosessualità è stata più volte collegata ad aspetti paranoidi che sono così tipici di queste ideologie.....che dire, c'è solo da sperare che l'asfittico deferente aziendale parlamento nostrano si trasformi in una sulfurea dark room !!!!! Ma visti tipi come Gasparri c'è poco da sperare in siffatto lieto fine
Leo

PistaKulfi ha detto...

è vero quello che dice Leo. Non avendo studiato Freud mi rifaccio a semplici visioni cinematografiche. Per esempio il papà tutto d'un pezzo di American Beauty (militare) che alla fine si dichiara a Kevin Spacey. O ancora meglio il finale di Salò di Pasolini con la scena dei due ufficiali fascisti che ballano e mi pare si bacino pure.
Borghezio però è leghista non fascista. Uno terra terra con antiche concezioni. Non ce lo vedo omosessuale.

alfa ha detto...

sarebbe meraviglioso, ancorchè improbabile, purtroppo...

chiarina ha detto...

ragazzi ma che vi prende? relazioni tra ideologia politica e omosessualita'? leo mi pare un po' stratch-iata l'interpretazione di Freud!!! Haider ce l'aveva scritto in faccia che era omosessuale, si vedeva lontano un miglio. ultimamente mi sembrano tutti gay non faccio nemmeno piu' la distinzione dagli etero... e comunque onan, non per fare la rompiconi politcamente corretta ma frocio e' proprio una parola che non si puo' sentire.. daje!!!

onan ha detto...

chiarina: dici?
Ho sempre pensato che "froci" sia molto apprezzato dagli omosessuali e molto meno da Borghezio.

Anonimo ha detto...

Chiarina, il prof di statistica psicometrica all'università, l'uomo meno etero della galassia, a lezione diceva spesso una massima 'Amore tra sessi diversi amore di Natura, Amore tra lo stesso sesso Amore di Cultura'
Leo

Joyello ha detto...

la cosa più fastidiosa non è tanto che sia "uscita" questa notizia (che, come ha già detto qualcuno "sai che novità!") è che, ancora una volta ci si scontra con l'invisibile intolleranza ed omofobia. E non è una parola come "frocio" alla quale mi riferisco. Quella è offensiva solo in bocca a chi renderebbe tale anche "gay" o "omosessuale" che sia.
Fintanto che esisteranno persone come Haider (e sono tanti: politici, preti, mariti ecc...) verrà legittimato il pensiero che "fate quello che vi pare, basta che lo fate a casa vostra" e, di conseguenza, quello che certe cose si debbano nascondere. Discorso che mi potrebbe andare bene se solo fosse allargato anche a tutti, etero inclusi, che invece sono liberi di fare in pubblico sconcezze di vario genere come tenersi per mano, scambiarsi carezze e bacetti senza provare la benché minima vergogna e, naturalmente con molta meno gente che ci fa caso.

Nell'articolo, poi, c'è una frase pronunciata dalla sorella di Petzner che mette i brividi: "Stefan e Joerg erano i migliori amici possibili, i legami tra loro erano molto stretti, a modo loro si sono amati".
Che significa "a modo loro"? I gay hanno un modo differente di amarsi? Qualcuno lo sa? Frasi come queste sono gravissime, lo è ancor di più che i giornali le riportino e, gravissimo, che vengano recepite come "normali". In realtà non lo sono affatto. Sono discriminatorie e violente.
Pensate solo se l'amante di Haider fosse stata una donna e poi provate a rileggere quella dichiarazione. Non regge, nevvero?
Ecco. Intendevo questo:
Se Jeorge Haider avesse avuto un'amante donna, fosse anche una feticista del latex, che lo vestiva di borchie e poi lo frustava, la notizia si sarebbe limitata a Bild. Così, invece, fa il giro del mondo.

onan ha detto...

grazie del tuo intervento joyello.
Poichè la destra (almeno quella estrema) è sempre stata apparentemente omofoba la cosa diverte, fa notizia. In qualche modo serve.
Che ad Haider "glielo si leggesse in faccia" già da prima, o meno, non aveva alcuna importanza. Anzi, apparteneva alla logica del "fate ciò che vi pare a casa vostra".
Ciò che conta è che ora Borghezio sarà molto deluso dalla "debolezza" di questo suo grande amico. Si vergognerà pure di essere andato al funerale di un frocio.
Chissà...

goodnight ha detto...

Joyello: “...etero inclusi, che invece sono liberi di fare in pubblico sconcezze di vario genere come tenersi per mano, scambiarsi carezze e bacetti senza provare la benché minima vergogna...”

la provocazione di joyello ha un imperdibile precedente:
http://it.youtube.com/watch?v=IlnHLg2mXqI

onan ha detto...

goodnight: sei meglio di Blob.

chiarina ha detto...

bhe penso che la frase della sorella di Petzner "a loro modo si sono amati" fosse perche' non voleva dichiarare l'omosessualita' del fratello dal momenot che lui stesso l'aveva difesa... comq i miei amici omosessuali italiani non si sono dichiarati, non se la sentono e' una cosa tabu' mentre qui a londra e' normale come essere etero...e ok, forcio e' solo un aparola ma la trovo davvero anacronistica intollerabile anche se e' non e' quella che indica se una persona sia omofoba o meno. ciaoo

Joyello ha detto...

Chiarina: Petzer è quello vivo, eh? La sorella non doveva nascondere nulla, dal momento che il fratello aveva giàdichiarato di essere stato l'amante di Heider.
Poi, se posso permettermi, forse hai degli amici strani. Anche qui in Italia ci sono molti omosessuali che se la vivono benissimo, allo stesso modo in cui a Londra ce ne sono di quelli che se la vivono male e di nascosto (ne conosco un paio).
Baci