20 febbraio 2007

The Last 48 Hours of Kurt Cobain

Kurt Cobain è l'unico vero mito rock che la mia generazione abbia conosciuto.
Domenica sera la BBC2 ha trasmesso "The Last 48 Hours of Kurt Cobain", un documentario sullo stile di quelli che si possono fare solo nei confronti di un mito.

L'ho registrato con i sottotitoli. Lo potete scaricare in 4 files .avi.

The Last 48 Hours of Kurt Cobain 1 - 2 - 3 - 4

ORA I FILES SONO AD UNA RISOLUZIONE 800x600

20 commenti:

Yoshi ha detto...

grande!

satomi ha detto...

anzi, grandissimo!

ste ha detto...

subito a scaricare!
grande!

bleek ha detto...

Grazie Luca.
Anche se non condivido il fatto che sia "l'unico mito del rock..."

luca ha detto...

Chi altro secondo te bleek?

Bluto ha detto...

SEI UN MITO!

federico ha detto...

Grazie! ne ususfruisco subito... ;)

abnormale ha detto...

Sei talmente avanti che ogni tanto ti giri indietro per incitare l'avanguardia a seguire il tuo passo.

blago ha detto...

scarico immediatamente. hai fatto un gesto grandissimo, grazie!

è vero, l'unico vero mito rock della tua (e della mia) generazione...

Zonda ha detto...

Freddie Mercury?

subliminalpop ha detto...

Gran cosa !!

rio ha detto...

ma è già la versione buona?

luca ha detto...

No, purtroppo dovedte pazientare ancora un po'.
il tempo di uploadare.
Mi spiace.

iDop(e) ha detto...

grandissimo!!!! grazie tot!!

crudo

luca ha detto...

DOVREBBE ESSERE TUTTO A POSTO ORA.

bleek ha detto...

Freddy Mercury è una valida alternativa, Jeff Buckley per un pelo, personalmente Lou Reed e sicuramente Prince Roger Nelson.

luca ha detto...

Grazie a tutti per il vostro apprezzamento. Ora la risoluzione è finalmente migliore. Spero gradiate.

Personalmente reputo che per essere mito sia necessario morire.
Poi, al di là dei gusti, reputo che bisogni aver avuto un'anima "maledetta", essere stati molto popolari (Ian Curtis non è infatti un mito generazionale ma di genere) e continuare a vivere nei gesti e nei gusti.
Spesso vedo giovani che mi ricordano l'immagine di Kurt. Di Freddy Mercury sinceramente direi di no.

birdantony ha detto...

grazie 100000000000 luca!!!!!!!! non è mai stato il mio mito, nemmeno nel senso di artista maledetto finito ancor più maledettamente (posto occupato da jeff buckley), però cobain ha avuto il merito di far tornare grande (anche a livello di apprezzamento delle masse) il rock in un periodo altrimenti emmetivi-dominato dai gecchi e dalle madonne. il documentario me lo gusterò con enorme piacere (anche perchè il film di van sant con michael pitt e l'argento non m'era piaciuto affatto, colonna sonora esclusa). grazia ancora!

Luca ha detto...

io non conto un cazzo nella blogosfera e non sono il più adatto per dire queste cose, ma una condivisione così massiccia non l'avevo mai vista: grandissimo.

luca ha detto...

birdantony: enjoy

luca: anche questo blog non conta, però questa cosa che mi dici mi fa molto piacere