8 gennaio 2007

Happy Birthday Young Dude!


Oggi David Bowie compie 60 anni.
Il Music Blog del Guardian ha proposto 5 suoi album senza i quali non dovrebbe essere possibile vivere.
Io alla lista ho aggiunto Heroes.

1. Low (1977)
2. The Rise and Fall of Ziggy Stardust and the Spiders From Mars (1972)
3. Station to Station (1976)
4. Young Americans (1975)
5. Scary Monsters (and Super Creeps) (1980)
6. Heroes (1978)

Personalmente non credo sia possibile vivere nemmeno senza aver visto Ziggy Stardust The Motion Picture.

Qual è il vostro preferito?

12 commenti:

Leo ha detto...

D'accordissimo su Low come assoluto indispensabile. Proprio oggi ascoltavo in auto A new career in a new town ed era meraviglioso con questa atmosfera da ritorno alla fottuta operosità nordestina dopo le feste.
Trasecolo ma per scherzo quando il Guardian trascura letteralmente la prima fase di Bowie, a parte Ziggy (scelta d'altronde obbligata). Si sa che molti bowiani ortodossi amano Hunky Dory così come The man who sold the world, così come non hanno mai trovato così ispirato Station to Station. Sono d'accordo con te sul video di Ziggy, è un documento che ci dice tutto e che riassume tutta l'epoca. Una vera esaltazione..... e dove cazzo erano i Queen ????????????????????

BLEEK ha detto...

A essere sinceri, il mio preferito, o quantomeno quello che ho ascoltato maggiormente è un bootleg tratto dal Glass Spider Tour.

Anonimo ha detto...

hunky dory il mio preferito, heroes se dovessi scegliere un solo brano dalla carriera di David.

satomi ha detto...

...qui si vedono le differenza generazionali. di bowie non conosco praticamente nulla se si escludono una manciata di canzoni ultrafamosa. cavolo tutti questi personaggi sarebbero da ascoltare interamente, ma dove lo tiro fuori il tempo necessario?
beh inizio dalla tua lista..

Joyello ha detto...

Il mio preferito è LOW. Stavo scrivendo un commento scandalizzandomi poiché non l'avevo visto nella classifica del Guardian da te riportata. Poi ho letto il commento di Leo e ho guardato bene... Era al numero UNO.
In effetti quell'album non è solo uno spartiacque nella carriera di David ma anche nella mia vita. Ricordo benissimo, come si ricorda la prima scopata, quel giorno di primavera quando, con il mio amichetto di allora, tornammo a casa con l'LP, aprimmo il cellophane e lasciammo scivolare la puntina su "Speed of life"... Un enorme sorriso si stampò sulle nostre facce... e da quel momento eravamo grandi.
:-)

FRa' ha detto...

Ziggy sicuro, Heroes pure, e anche Station To Station, ma pure Aladdin Sane buttalo via...Anzi da me se la batte con Ziggy.

blago ha detto...

io non ho un "album preferito di Bowie", ma sicuramente hai fatto bene ad aggiungere heroes nella lista

Bluto ha detto...

Hunky Dory, senza ombra di dubbio.

luca ha detto...

Qui c'è gente che se ne intende davvero.

Il mio pezzo preferito è Heroes.
Il disco Ziggy Stardut.

A chi vuole iniziare consiglio la visione del dvd Ziggy Stardust. La sintesi del Glam in uno dei documenti live più emozionanti e coinvolgenti di sempre. La sera in cui Bowie "uccide" Ziggy Stardust all'Hammersmith di Londra. Nei camerini ad assistere alla vestizione c'è pure Ringo Starr. Sul palco Bowie rende omaggio ad un nuovo amico: Lou Reed. E tanto tanto altro ancora....

Leo:
i Queen poi sono arrivati eccome: Under Pressure.

leo ha detto...

Eh no, under pressure viene abbastanza dopo la morte di ziggy stardust. Non equivochiamo.

federico ha detto...

direi Heroes, senza ombra di dubbio! ;)

reboman ha detto...

Hunky Dory l'album, Quicksand il brano: perfetti.

I Queen era meglio se stavano a casa. Under Pressure è una pressa.