16 gennaio 2007

Amerikani

Il governo ha dato il via libera. Qui a Vicenza la Ederle sarà ampliata e probabilmente diventerà la più grande caserma militare USA in Europa.
Ieri il Presidente Napolitano ha ricordato di chi siamo e vogliamo essere alleati. La cosa non può non aver pesato sulla decisione finale di Prodi.
Un gesto importante del centrosinistra. Di rottura con la tradizione antiamericana che lo pervade e che peraltro pervade pure lo schieramento opposto. Non credete. Se c'è una cosa trasversale in Italia è l'antiamericanismo.
Qui nella conservatrice Vicenza il centrodestra è riuscito a prendere il 60/65% dei voti anche alle ultime politiche. Eppure il 70% della cittadinanza è contrario a questa decisione. Sta pure sfilando a fianco dei "no global".
Dal canto mio spero che finalmente arrivi un Burger King in città. Ma ne dubito......

14 commenti:

goodnight ha detto...

Carlo Ederle fu un maggior d'artiglieria, medaglia d'oro al valore militare. Adesso, se verrà confermato l'ampliamento, spero venga intitolata ad Elvis Presley che non ricordo niente male in divisa militare (e con un suocero colonnello). Forse recuperano un po' di consensi ...

luca ha detto...

Che idea magnifica Goodnight.

Caserma Elvis Presley: headquarter della 173a Aviotrasportata.

Suonerebbe benissimo. Roba da far riformare i Death From Above.

satomi ha detto...

la cosa che più mi sconvolge è che lo scopo degli americani è rinforzare l'esercito qui da noi per essere più vicini ai loro nuovi nemici.
non mi addentro sul discorso se sia giusto o no, ma di sicuro è preoccupante. c'è una distanza tra occidente e resto del mondo e nessuno fa qualcosa per ridurla.

comunque per sdrammatizzare: se aprono questo http://www.johnnyrockets.com/index2.php io mi trasferisco a vicenza

BLEEK ha detto...

Avrei preferito un secco no da parte di Prodi.
Quando c'è da collaborare gli americani non vanno tanto per il sottile, vedi ad'esempio Calipari.

reboman ha detto...

Come a Risiko bisogna sistemare i carrarmatini ( o gli aerei in questo caso) in posizione strategica. Niente di buono sotto il sole.
Sul Burger King non ci conterei troppo, probabilmente fuggono dai wurstel in cerca di baccalà.

federico ha detto...

Premetto che non sono assolutamente antiamericano, ma non sono nemmeno ciecamente filoamericano. ;)
Per me alla fine è giusto farla.
E' una decisione già presa dallo scorso governo, ma in ogni caso non si poteva fare diversamente. Si rischiava la crisi diplomatica.

L'antiamericanismo, in ogni caso, c'è anche nella destra. Se ne stiano zitti che è meglio.

Bluto ha detto...

Onore a Satomi per aver citato Johnny Rockets, uno dei fast food migliori del mondo. E comunque, visto che si sdrammatizza, una città senza BK è inconcepibile Onan!

ste ha detto...

ma...
io rimango dubbioso,
certo dire di no avrebbe creato problemi, ma l'avrei trovata una scelta più che coraggiosa...

trovarmi tra qualche anno (o mese?) i caccia in partenza da Vicenza per bombardare non so quale terra nel vicino o nel lontano oriente mi farebbe alquanto incazzare!!!
E non si tratterebbe della scoperta dell'acqua calda... hanno sempre fatto così e continueranno a farlo... loro sono potenti e noi stiamo a guardare...

ciao ciao

Joyello ha detto...

Sarà ma io non ci vedo nulla di male nell'antiamericanismo.
Soprattutto quell'americanismo lì, delle bome, dei caccia, delle guerre.
Le distanze le prendo volentieri. Anche da Burger King.

Joyello

Bluto ha detto...

Non credo nell'antiamericanismo né nella totale devozione agli Stati Uniti, quanto piuttosto nella critica giusta e sensata. Mi spiego: io adoro diverse cose degli Stati Uniti, ma so riconoscere dove e quando sbagliano (le bombe, le guerre e le stronzate).

luca ha detto...

La Cortina di Ferro è caduta e lo sbocco sul Mediterraneo è sicuramente più strategico come posizione in questo momento.
Ahmadinejad sta da quella parte e Ahmadinejad (uno che il nostro amato Rock'n'Roll non credo ce lo farebbe ascoltare) è indubbio che non si possa definire un amico no?
Non sono per fargli la guerra ma sono per tenerlo d'occhio.

Non mi piace Bush e tifo per Obama. Uno che queste basi le vuole quanto questa amministrazione ma che confido le saprebbe/saprà utilizzare con maggiore oculatezza.

Jhonny Rockets è un sogno irrealizzabile. Mi accontenterei di Burger King. Una città senza Burger king è davvero triste.
E pensare che dentro alla caserma Ederle ce l'hanno da sempre. Peccato che la caserma sia inaccessibile.
Temo comunque che i 2000 nuovi soldati (sempre escano dalla caserma, visto che nel passato in giro per la città di Americani se ne sono sempre visti gran pochi) arriveranno affamati anche loro di baccalà e quindi addio Whopper...

blago ha detto...

a me grigliati sono sempre piaciuti di più

Yoshi ha detto...

io di famigliole americane al palladio ne vedo spesso.

io comunque avrei fatto votare la cittadinanza, che poi se vincevano i no sarei andato da berlusconi a dirgli "ma come berlusca?? ma i tuoi elettori sono komunisti anche loro??" :)

luca ha detto...

Blago: gli Amerikani o gli Hamburger?

Yoshi: Sì, lì li vedi perchè quel centro commerciale è in zona caserma. Ma nel resto della città è molto raro. La nuova caserma però graviterà in una zona più "centrale". Spero Berlusca sia informato che i suoi elettori son komunisti.