16 ottobre 2006

CBGB is dead

Poche ore fa il mitico CBGB di New York ha chiuso per sempre.
Stanotte è stato dato a Patti Smith l'onore della performance conclusiva.
In un set di 3 ore e 1/2 diviso in due parti la veterana del punk ha inserito tra i propri classici covers di artisti per cui il locale è stato fondamentale: Velvet Underground, Blondie e naturalmente Ramones.
Per una versione di "My Generation" si sono uniti Richard Llloyd dei Television e Flea dei Red Hot Chili Peppers.
Pezzo finale "Gloria", ma momento topico "Blitzkrieg Bop" cantata sulle stesse assi anche la sera precedente da Debbie Harry.

Un franchise del CBGB sarà aperto l'anno prossimo a Las Vegas.
E questa è probabilmente la vera notizia triste.

6 commenti:

satomi82 ha detto...

1 minuto di Ramones per commemorare la chiusura

luca ha detto...

Qui David Fricke ha appena recensito la serata per Rolling Stone

S. ha detto...

commento OT: vedo che anche a te il blogger in beta da problemi con questo template.. che palle! Ciao collega!

luca ha detto...

OT: si c'è quella fascia bianca sulla destra che dà fastidio

abnormalcitizen ha detto...

Io proprio ieri ho letto una notizia che dava solo lo "spostamento" in un nuovo posto, per problemmi di rinnovo del contratto d'affitto. Il negozio si sposterà di qualche isolato sulla Brodway e Bond St. e sembra lo seguirà anche il locale...
Ad aprile ci sono stato e personalmente credo che il "fascino rock" del CBGB era già defunto.

luca ha detto...

Si era sicuramente già defunto. Ma il possibile trasferimento e la versione Las Vegas rappresentano addirittura la riesumazione del cadavere.

Quando un locale non ha più la sua ubicazione originaria è finito per sempre.

Basti pensare alle vicende del London Marquee.