2 maggio 2009

My friday nights - 01/05/09

Mentre noi sappiamo che d'ora in avanti per presentare gli eventi musicali potremo contare sulla professionalità e la simpatia di Sergio Castellitto, quei conservatori degli Inglesi continuano ad affidarsi a Jools Holland.

Oltre a quella dei Depeche Mode, ecco le intere performance degli altri ospiti più interessanti della serata di ieri: Sonic Youth e Lily Allen.
Enjoy and forget Castellitto.

7 commenti:

modesty ha detto...

here's one of MY favoutite Jools-moments- that little bastard jamiroquai could do such gorgeous voice.
sunny is my favourite song ever - not because it's partciculary good. it simply goes under my skin. what's your's? choose one! (I' might already know your answer)
http://www.youtube.com/watch?v=v8RbndInF8E

:-) love mod

leo ha detto...

Bravo Jools! Sempre benemerito, almeno tu quando presenti i gruppi non hai l'impiccio di dover fare pubblicità al libro della moglie

Lucien ha detto...

In effetti Castellitto per quel po' che ho visto mi è sembrato fuori posto. Urlava sempre e si esaltava a sproposito, anch'io ho cambiato canale con una certa velocità!

onan ha detto...

modesty: could be this one http://www.youtube.com/watch?v=K1IUOUAwcRU

leo: l'ebrezza del conflitto di interessi.

Lucien: La domanda è perchè proprio Catellitto. Non è un presentatore, non è uno che si occupa di musica, non mi risulta che abbia una particolare passione e forse la simpatia non è neppure unna delle sue caratteristiche salienti.

reboman ha detto...

Castellito sembrava un professore incazzato di fronte ai suoi 800mila alunni. Del resto anche quando recita è sempre incazzato...

onan ha detto...

reboman: e no oso immaginare come sarà incazzato ora che qualcuno gli avrà detto che leggere il libro della moglie davanti a quell'audience sarebbe una una cosa che non si fa.

modesty ha detto...

who the hell is Castellitto?